Skip to content

Scopri Piazza Armerina
con Tour In Sicily

Borgo medievale conosciuto per i suoi mosaici e non solo...

È un’antica città d’impianto medievale con un pregevole centro storico barocco e normanno. Sul suo territorio si trova la Villa romana del Casale con i suoi famosi mosaici, dal 1997 Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Città d’arte, già definita Urbs Opulentissima, con forte richiamo turistico per il suo importante patrimonio archeologico, storico, artistico e naturale, nota come la “Città dei Mosaici e del Palio dei Normanni“.

Il nostro Itinerario

Ti portiamo alla scoperta delle bellezze nascoste di questa incredibile città patrimonio dell’UNESCO, con i suoi edifici storici, i mosaici delle ville romane, le sue chiese e non solo

PUNTO DI PARTENZA: Piazza Generale Cascino

Chiesa di Santo Stefano
Fu costruita tra la fine del '500 e l'inizio del '600. In prossimità della chiesa vi era un oratorio dove si trovava l’effigie di S. Stefano. Nel 1660 fu ingrandita, decorata all'interno e arricchita da una scenografica facciata, sormontata da un elegante campanile e da un alto attico traforato. Fu edificato un campanile caratterizzato da pietra finemente lavorata e un attico traforato. E' una chiesa parrocchiale, nelle cui funzioni nel 1609 successe alla vicina chiesa di S. Lorenzo quando in essa si trasferirono i PP. Teatini. Nell'atrio una porta in legno dipinta, d'età barocca, molto bella.
1
Commenda dei Cavalieri di Malta
La Commenda dei Cavalieri di Malta è vicinissima al Teatro Garibaldi. Realizzata nel XII secolo, doveva servire inizialmente come "ospedale" per i crociati che dalla Sicilia viaggiavano verso Gerusalemme. Questo edificio all'epoca si trovava fuori dalle mura della città, mentre oggi si trova a due passi dal Teatro Comunale e dal centro "moderno" della città.
2
Teatro Garibaldi
Il Teatro Comunale si trova di fronte la Chiesa di Santo Stefano. Risalente al XVIII secolo, questo teatro che comprende 320 posti totali, suddivisi tra platea, tre ordini di palchi ed un loggione, è uno dei più antichi teatri comunali di tutta la Sicilia. Oggi qui si organizzano eventi culturali e proiezioni cinematografiche, ma questo non toglie niente alla bellezza di questo edificio.
3
Museo del Palio
Il Museo del Palio, gestito dalla Pro Loco Mosaici di Piazza, narra le origini della manifestazione del Palio dei Normanni
4
Mostra del libro antico
Nella sala bibliotecaria all'interno del collegio dei Gesuiti questa piccola ma ben organizzata mostra sul libro antico apre le porte su un mondo perduto.
5
Palazzo Trigona
Palazzo Trigona della Floresta si trova a pochi passi dalla cattedrale della città. I suoi tre piani nascondono un'ampia corte interna, mentre sul balcone centrale potrete vedere lo stemma della famiglia Trigona. Dopo anni di lavori oggi il palazzo Trigona è pronto per ospitare il Museo Archeologico della città.
6
Cattedrale Maria Santissima delle Vittorie
la Cattedrale di Piazza Armerina è un edificio colossale che sorge sul punto più alto della città, nel cuore del quartiere Monte. Per costruirla ci è voluto più di un secolo (dal 1604 al 1719). Dedicata a Maria Santissima delle Vittorie, la Cattedrale è caratterizzata da un'architettura che è un insieme di stili che vanno dal gotico al barocco, oltre ad un campanile alto ben 40 metri in stile gotico-catalano che risale alla chiesa precedente che sorgeva proprio in questo punto.
7
Castello Aragonese
Costruito nel XIV secolo sotto il regno di re Martino I il Giovane, ha una struttura imponente, caratterizzata da possenti mura e quattro torri angolari. Nel corso dei secoli questo edificio, che inizialmente aveva uno scopo difensivo, passò da diverse mani fino a divenire nel 1812 un carcere. Si tratta comunque di un edificio molto amato dagli abitanti della città, che proprio qui mettono in scena diverse rappresentazioni storiche e feste di quartiere, soprattutto nei mesi estivi.
8
Chiesa di San Rocco
La Chiesa di San Rocco è conosciuta dagli abitanti di Piazza Armerina anche con il nome di "Fundrò". Questo soprannome risale alle origini stesse della chiesa: Fundrò era un borgo rurale che sorgeva a una decina di chilometri dalla città, dove sorgeva una chiesa ed un convento con monaci Benedettini. All'esterno della chiesa potrete ammirare la sua facciata in tufo giallo, mentre all'interno sono presenti tele del Seicento ed una Madonna marmorea, che viene dall'antica abbazia di Fundrò. Quando la visitate osservate la facciata: vicino al portale potrete vedere una meridiana, che ancora oggi indica l'ora a chi si trova nella piazza.
9
Chiesa di San Pietro
La Chiesa di San Pietro è sicuramente uno degli edifici religiosi più importanti della città. Il complesso, che comprende la chiesa ed un convento, fu costruito attorno alla metà del 1500 per onorare una miracolosa immagine della Madonna situata in una piccola chiesa che sorgeva proprio lì. L'esterno di questa chiesa, definita il "Pantheon di Piazza Armerina",è abbastanza spoglio, mentre il suo interno, a navata unica, è ricco di capolavori. Iniziando dal soffitto a cassettoni decorati che crea un effetto ottico molto particolare, fino alla gigantesca tela sulla vostra sinistra, forse opera di Caravaggio o della sua scuola.
10
Villa Romana del Casale
La Villa Romana del Casale è senza dubbio l'attrazione principale della città ed uno dei luoghi più importanti di tutta la Sicilia. Formata da 60 stanze e 3.500 metri quadrati di pavimenti interamente realizzati con la tecnica del mosaico, questa Villa dal 1997 è stata inserita dall'Unesco fra i patrimoni dell'umanità. Proprio in questa villa qui si trovano i celebri mosaici delle "ragazze in bikini", oltre alle scene della "grande caccia" ed alla "scena erotica".
11
Villa delle Meraviglie
In questa villa, poco distante dalla Villa Romana del Casale, ha sede uno dei musei "privati" più importanti del circondario. In questa splendida villa del Settecento è raccolta la collezione della famiglia Cammarata. Nato dall'idea di Enzo Cammarata, in questo museo potrete vedere reperti storici di ogni tipo: vasi d'epoca, ceramiche, mobili intarsiati, quadri, sculture (tra cui anche una realizzata forse da Michelangelo), marmi e tutto quello che mai potrebbe passarvi per la testa.
12